17 maggio 2018 Certosa di Padula (SA) – Convegno su Agroecologia e Bio-distretti: risorse per le generazioni future


Certosa di Padula (SA) – giovedì 17 maggio 2018 Ore 9.30 / 18.30

L’iniziativa a un anno dal lancio della “Carta di Padula”, con l’obiettivo di promuovere il ruolo dell’Agroecologia:

  • per sviluppare il biologico territoriale in Italia, attraverso la crescita dei bio-distretti
  • per raggiungere il 100% di produzioni biologiche entro il 2030 nei Parchi.

Bisogna puntare a rafforzare e diffondere le conoscenze e le buone pratiche agricole in grado di combattere i cambiamenti climatici, frenare la perdita di biodiversità naturale e ridurre il consumo di suolo. L’incontro intende valorizzare il contributo innovativo che l’Agroecologia può assumere nell’ambito della riforma della PAC e nella nuova programmazione comunitaria.

L’intento è quello di sviluppare la rete di supporto all’attuazione della Carta di Padula e della Carta Europea dell’Agro-Ecologia nelle Aree Protette, da rilanciare sulla base delle nuove conoscenze e dei nuovi contributi politici e tecnici. Consolidare quindi la partnership tra i soggetti sociali disponibili a promuovere l’Agroecologia, puntando nel contempo a rafforzare le relazioni con le Istituzioni e gli enti di ricerca e tutti gli attori impegnati su questi temi.

Ore 9,30 – Saluti istituzionali e introduzione

Paolo Imparato – Sindaco di Padula

Raffaele Accetta – Presidente della Comunità Montana Vallo di Diano

Angelo Paladino – Osservatorio Europeo del Paesaggio

Maria Teresa Imparato – presidente Legambiente Campania Onlus

Ore 10.00-13.00 – Prima Sessione

I nuovi strumenti formativi e le strategie europee a supporto della transizione agroecologica

  • 10.00 – 10.30 Presentazione in anteprima nazionale del film sull’agroecologia, del manuale formativo e degli strumenti di e-learning realizzati con il progetto Erasmus plus Euro-EducATES, a cura di Salvatore Basile
  • 10.30 – 11.10 Il ruolo delle scuole che, raccogliendo le sfide del nuovo Millennio, contribuiscono ad educare ed a formare i futuri protagonisti dello sviluppo sostenibile del pianeta Terra, testimonianze delle scuole che operano all’interno dei bio-distretti, modera Giuseppe Orefice (IN.N.E.R.)
  • 11.10 – 11.40 L’Istruzione e la Formazione Tecnica Superiore per la creazione di specialisti in gestione ecosostenibile delle filiere agroalimentari tipiche e della tradizione enogastronomica, testimonianze dei protagonisti del percorso IFTS promosso dall’ATS SOS.TE.NE.R.SI., modera rappresentante META – Consorzio per lo Sviluppo della Formazione, dell’Innovazione e del Management
  • 11.40 – 12.10 Il Master internazionale per i “Professionisti dello sviluppo locale e della cooperazione internazionale”, promosso dall’Università di Salerno in collaborazione con la KIP International School, a cura dell’Università di Salerno
  • 12.10 – 13.00 Contributi dai bio-distretti italiani ed esteri

Ore 13.00-14.30 – pausa pranzo

Ore 14.30-18.30 – Seconda sessione

La Carta di Padula per promuovere l’Agroecologia un anno dopo:

prospettive e proposte per tutelare la biodiversità e promuovere l’agricoltura biologica a livello territoriale (bio-distretti).

Ore 14.30-16.30 – Interventi programmati

Corrado Ciaccia, Crea Roma, L’Agroecologia per conservare la biodiversità

Davide Marino, Università del Molise, l’impatto economico e sociale dell’Agroecologia

Susanna D’Antoni, ISPRA, Tutela della biodiversità e degli spazi naturali

Salvatore Basile, IN.N.E.R, Il ruolo dei Biodistretti per promuovere il biologico nelle aree protette

Anna Nigro, Agriturismo Anna dei Sapori, presenta una buona pratica del Bio-distretto Cilento

Daniela Sciarra, il manifesto di Legambiente per una nuova agricoltura

Coordina Angelo Paladino – Osservatorio Europeo del Paesaggio

 

16.30 – 18.30 Talk show

Danilo Marandola (CREA Roma) propone l’Appendice alla Carta di Padula con gli obiettivi per le aree protette in vista della PAC 2020 e della nuova Programmazione comunitaria.

Ne discutono:

Antonio Puzzi (Slow Food Campania e Basilicata), Simone Porricelli (AIAB Campania), Antonio Nicoletti (Legambiente), Enzo Lavarra (Federparchi-Europark), Tommaso Pellegrino (Presidente PN Cilento), Agostino Casillo (Presidente PN Vesuvio), Domenico Pappaterra (Presidente PN Pollino), Cesareo Troia (V. Presidente PN Alta Murgia), Stefano Pisani (Presidente Città Slow Internazionale, Sindaco di Pollica), Serena Angioli (Assessore Fondi UE Giovani e Mediterraneo Regione Campania).

Conduce Domenico Nicoletti, direttore PN Alta Murgia

info@ecoregions.eu  – www.biodistretto.net –  www.ecoregion.info – www.agro-ecologia.it

Evento promosso nell’ambito del progetto Erasmus+ Euro-EducATES – Teaching Agro-ecology in the transitory period and its consequences for the Agricultural Knowledge Systems (2015-1-FR01-KA202-015100).

http://www.euroeducates.eu/it/

Con la partecipazione attiva di:

Scuola Carlo Pisacane di Sapri, Scuola Marco Tullio Cicerone di Sala Consilina, Scuola Pomponio Leto di Teggiano, AIAB Campania – Associazione italiana per l’agricoltura biologica, Bio-distretto Cilento, Slow Food, Università di Salerno, ATS “SOS.TE.NE.R.SI.” – Corso IFTS – Regione Campania, per Tecnico superiore per la gestione ecosostenibile delle filiere agroalimentari tipiche e della tradizione enogastronomica.

Scarica il programma completo (v.3maggio2018)

Scarica la scheda sintetica con info su location convegno

Scarica la Carta di Padula

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *